uomini nuovi

Pubblicato 1 giugno 2014 da capriccietto

Sono andata a rispolverare un libro che avevo studiato:
“L’arte e la società medioevale” di Georges Duby.
Perchè racconta di come rivoluzioni demografiche e sociali, possano portare cambiamenti incisivi nella società.
Narra di come una redistribuzione della ricchezza possa avere inciso sulla vita e la cultura – di un popolo (l’Italia).
Tra il XIII ed il XIV secolo accaddero fatti determinanti, un cambiamento delle dinamiche economiche (una svalutazione delle proprietà ecclesiastiche) e fattori esterni come la peste (dal 1348 e successive epidemie) che decimarono la popolazione. Mentre si valorizzava il campo di coloro che commerciavano in denaro e prestiti. Nasce una nuova classe che si può definire borghese, ma si manifesta nei nuovi Signori e Principi dei Comuni, da Firenze e oltre.
In questo sommovimento, si spostano gli interessi, il gusto, le commissioni di opere d’arte. Cambia la cultura.

Sarebbe bello credere che oltre i fallimenti e la disoccupazione,
i cambiamenti in atto, spostano occasioni e risorse.
Disegnano un mondo nuovo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: